Aterballetto

Fondazione Nazionale della Danza

Corsi alta formazione

 

Incontri di studio per la formazione di Atelieristi del movimento

Nell’arco degli ultimi dieci anni, la progettazione di percorsi educativi nelle scuole dell’infanzia e Nidi comunali e cooperativi ha sperimentato con i bambini di varie età, con gli adulti e con i bambini e adulti insieme, un ambito d’indagine nuovo che intreccia il movimento del corpo con la danza.

 

Fra questi percorsi, è senza dubbio importante quello realizzato nel 2004 da tre danzatori della Compagnia Aterballetto insieme ai bambini della scuola Choreia, in collaborazione con Reggio Children, che ha reso possibile la straordinaria esperienza de ‘Il Corpo che Narra’, aprendo anche per la Fondazione Nazionale della Danza una nuova prospettiva del movimento in contesti altri da quello quotidianamente esplorato.

I risultati e le suggestioni emersi da tutte queste esperienze sono parsi molto interessanti ed è cresciuto il desiderio di approfondire il tema del “corpo e della sua danza” integrandolo più complessivamente nella filosofia educativa del Reggio Approch che prevede la possibilità e la competenza soggettiva e di gruppo di utilizzare una molteplicità di linguaggi (discipline), definiti e conosciuti metaforicamente come i “Cento Linguaggi” che appartengono al Bambino e all’uomo e con i quali ci si può esprimere e intrecciare la comunicazione.
Reggio Children e Fondazione Nazionale della Danza - Aterballetto, dopo alcuni incontri di riflessione, propongono di avviare un progetto di ricerca teso a sviluppare una nuova conoscenza e competenze sul tema della corporeità. La necessità di riaggiornare gli sguardi pedagogici in questa area espressiva deriva dalla convinzione di quanto la consapevolezza del proprio corpo, la sua comunicazione, le esperienze corporee siano importanti nello sviluppo della soggettività e della relazione con gli altri, lo spazio, le cose.

La scelta di coinvolgere nella ricerca un ambito specialistico come la danza, deriva dal fatto che riconoscendo al linguaggio del corpo un valore fortemente simbolico e comunicativo, la danza risponde a questa sintesi creativa. Il percorso proposto ha dunque tra i suoi principali obiettivi lo sviluppo di una nuova e originale consapevolezza teorica e concreta sul corpo e la sua danza.
Queste prime giornate di studio saranno al tempo stesso un’occasione di formazione e parte integrante di una ricerca complessa il cui sviluppo porterà, fra le altre cose, anche all’attivazione di un master internazionale per la formazione di ‘Atelieristi del movimento’.