Aterballetto

Fondazione Nazionale della Danza

News dalla Fondazione

Un mese ricco di appuntamenti in Fonderia39!
 
A novembre grazie alla danza si scoprono altri universi artistici e culturali.
 
La prima avventura inizia con la nuova versione de Lo Schiaccianoci a cura della compagnia Natiscalzi DT, in residenza in Fonderia39 dal 31 ottobre al 8 novembre.
I giovani coreografi Tommaso Monza e Claudia Rossi Valli hanno riletto questo classico del balletto in chiave contemporanea e teatrale.
La magia del valzer dei fiocchi di neve rivive in questa produzione, che coinvolge 10 allievi selezionati delle scuole di danza di Reggio Emilia e il coro di voci bianche dell’Istituto Superiore di Studi Musicali A. Peri.
Inoltre, la storia dello Schiaccianoci è entrata, grazie ad Officina Educativa, nelle scuole superiori di primo grado Enrico Fermi e Leonardo Da Vinci dove gli studenti hanno partecipato a un laboratorio del movimento, sviluppando il tema della crescita e dei propri sogni.
Lunedì 6 novembre ore 11.00 prova aperta, martedì 7 ore 20.30 prima assoluta e mercoledì 8 ore 11.00 replica.
 
Dal mondo della favola si passa al mito greco.
La compagnia Petranuradanza, in residenza in Fonderia39 dal 13 al 18 novembre, presenta una creazione che si ispira alla tragedia di Eschilo Agamennone.
Un raffinato e intelligente lavoro di traduzione dal testo scritto al movimento coreografato del dramma del re acheo Agamennone.
L'ingresso trionfale dalla guerra di Troia, la vendetta di Clitemnestra, la profetica Cassandra, il bagno di sangue: tutto si rivive con la danza della compagnia siciliana.
Per avvicinare in modo consapevole alla danza un giovane pubblico, è stato progettato un piccolo percorso per gli studenti del Liceo Classico Ludovico Ariosto.
Il 17 novembre ore 9.00 seguiranno una lezione sull’Agamennone tenuta da Giuseppe Zanetto, professore di letteratura greca dell'Università degli Studi di Milano, e alle ore 11.00 prova aperta con la compagnia, analizzando il processo di traduzione dal testo tragico alla danza.
Lo spettacolo è sabato 18 ore 20.30.
 
Il terzo appuntamento di Fall in Dance è con la Compagnia Simona Bertozzi / Nexus.
Martedì 28 novembre ore 20.30 è sulla scena di Fonderia39 Anatomia di Simona Bertozzi, un interessante incontro tra il corpo di una danzatrice e il suono elettronico del compositore Francesco Giomi, direttore di Tempo Reale.
Sono in programma tre momenti di sensibilizzazione allo spettacolo.
Lunedì 27 novembre ore 11.00 studenti del Liceo Artistico G. Chierici e quelli del Liceo Classico L. Ariosto seguiranno una prova aperta con Simona Bertozzi ed Enrico Pitozzi, teorico della danza che insegna coreografia, performance e scena intermediale presso l'Università IUAV di Venezia. La lezione/prova, intitolata Coreografia: una logica del corpo, volge l’attenzione sul ruolo della percezione nella composizione del gesto.
Lunedì 27 ore 20.30 a Palazzo Magnani Simona Bertozzi insieme al compositore Giomi condurrà Musica suonata: idee e significati del suono elettronico dal vivo, appuntamento sulla musica elettronica all’interno delle iniziative della mostra Kandinsky -> Cage, che si potrà visitare con la guida alla fine dell’incontro.
Lo stesso evento sarà rivolto in Fonderia39 martedì 28 ore 11.30 al Liceo Coreutico Matilde da Canossa e agli studenti dell’Istituto Peri.

 

Oltre a questi progetti con le scuole, il settore educational ha organizzato due appuntamenti di Conoscere Aterballetto.
Sabato 11 novembre ore 18.00 Philippe Kratz e Ivana Mastroviti sono alla Biblioteca di Casalgrande (Reggio Emilia) per l’appuntamento Danza da vicino: un incontro con il pubblico per raccontare il processo creativo di un coreografo.
Mercoledì 15 novembre masterclass gratuita per le scuole di danza al Teatro Rossini di Pesaro con Arturo Cannistrà, in occasione dello spettacolo di Aterballetto il giorno dopo.