Caricamento Eventi

Danza d’Autore – Prova Aperta

Danza d’Autore – Prova Aperta

La MM Contemporary Dance Company di Michele Merola presenta Danza d’Autore, un trittico composto da Extended di Camilla Monga, Round Trip di Roberto Tedesco e La metà dell’ombra di Michele Merola.

 

Coreografia e concept Camilla Monga
Musica Federica Furlani e By This River di Brian Eno
Danzatori Dylan Di Nola, Lorenzo Fiorito, Matilde Gherardi, Annalisa Perricone, Alice Ruspaggiari, Giuseppe Villarosa

Produzione MM Contemporary Dance Company
Con il sostegno di VAN

Progetto nato dall’azione Prove d’autore XL, promossa dal Network Anticorpi XL e coordinata dall’Associazione Cantieri

Durata 20′

Here we are
Stuck by this river
You and I
Underneath a sky that’s ever falling down, down, down
Ever falling down

By This River di Brian Eno introduce danzatori e spettatori in un’atmosfera rarefatta mentre il suono del piano e delle tastiere si accarezzano ricamando un prezioso tessuto armonico. La canzone invita a un dolce smarrimento per idealizzare un tempo senza tempo e uno spazio senza confini. Camilla Monga collabora con la musicista Federica Furlani per realizzare una polifonia di immagini sempre nuove e irripetibili fino a creare un altrove che si delinea di minuto in minuto sotto gli occhi dello spettatore. Ogni quadro musicale guida i talentuosi danzatori della MMCDC dando a ciascuno pochi tratti che ne marcano i caratteri; mentre azioni strettamente connesse provocano reazioni a catena delineando panorami sempre più meditabondi ed eterei. Extended è musica estesa che sembra non avere né un inizio né una fine, è una riflessione sulla natura e sulla fragilità dell’uomo, ma anche sulla sua capacità di evocare un universo, falso o reale per creare spazi in cui si può cadere e rialzarsi.

 

Coreografia Roberto Tedesco
Musica Not Waving
Luci Gessica Germini
Danzatori Dylan Di Nola, Lorenzo Fiorito, Matilde Gherardi, Fabiana Lonardo, Alice Ruspaggiari, Giuseppe Villarosa

Durata 12′

Non c’è vicenda lineare ma momenti, immagini, situazioni che trasfigurano il dato formale della partitura coreografica in musica, in ciò che sembra essere un’ “opera-mosaico”.
Un’indagine sul puro movimento, partendo dalla consapevolezza che “senza lo spazio non esisterebbe il movimento, ma senza movimento non sarebbe concepibile lo spazio. Con Round Trip ci addentriamo in un’analisi su identità diverse, sull’incontro con l’altro e le sue molteplici sfaccettature. Individui intenti in una ricerca, unica e molteplice, si confrontano e si identificano, mescolandosi ancora, noncuranti di alcuna classificazione. Un moto circolare che consiste nell’invadere e nell’abbandonare lo spazio, andate e ritorni non sempre coincidenti, come se ogni singola situazione fosse scollegata da quella precedente o da quella successiva e potesse appartenere ogni volta ad un numero infinitamente variabile di interpreti.

Roberto Tedesco

Coreografia Michele Merola
Musica Johann Sebastian Bach, Geert Hendrix, Senking
Costumi Carlotta Montanari
Danzatori Dylan Di Nola, Lorenzo Fiorito, Paolo Lauri, Nicola Stasi, Giuseppe Villarosa

Durata 28′

La metà dell’ombra mette in scena un viaggio ideale e impalpabile nella sacralità. La gestualità e la musica ci rimandano al rito, ad un mondo arcaico, perduto per sempre. I danzatori alternano la fisicità del ‘corpo danzante’ con un’interpretazione intimistica della parte più spirituale dell’uomo.

Non c’è mai un momento, nella danza di Michele Merola, in cui la tensione, purissima, e la verità dell’umano sentire del corpo non si esaltino, e non emerga altro che il senso, dolorante, della vita. La danza di Merola giunge sempre dritta al cuore, affilata come un bisturi, senza mediazioni, e manda in fibrillazione molte certezze. Ulteriore e non ultima tappa di questo percorso è La metà dell’ombra. Questa ‘partitura per corpi maschili’, creata nel 2010, la possiamo considerare un percorso, sensuale e spirituale insieme, che esplora il mistero del sacro racchiuso nei corpi, maschili in questo caso. La coreografia si muove in una tensione continua tra il senso dell’espiazione, espressa con gestualità laceranti, autopunitive, e la speranza della redenzione, della liberazione del e dal corpo. Sono sentimenti contrastanti, disegnati in un rituale collettivo finale teso a cancellare tutto. Ognuno dei quadri, toccanti, e delle danze corali, dinamiche, che inanellano la composizione, punta a siglare e fondere, in un solo ritmo, il ‘qui e ora’ della presenza del corpo. Da queste scelte programmatiche, scaturisce un denso fraseggio di danza che conquista per i propri guizzi compositivi, inseriti in una rigorosa poetica di forme, costruite con il gusto sicuro della plasticità e dell’evocazione.

Ermanno Romanelli – Dance News

La MM Contemporary Dance Company è una compagnia di danza contemporanea diretta dal coreografo Michele Merola, nata nel 1999 come centro di produzione di eventi e spettacoli e come promotrice di rassegne e workshop con l’obiettivo di favorire scambi e alleanze fra artisti italiani e internazionali, testimoni e portavoce della cultura contemporanea.
Il repertorio della compagnia, che ha sede a Reggio Emilia, è ricco e variegato, grazie ai lavori di Michele Merola e alle creazioni firmate da coreografi europei e italiani come Maguy Marin, Mats Ek, Mauro Bigonzetti, Thomas Noone, Gustavo Ramirez Sansano, Karl Alfred Schreiner, Eugenio Scigliano, Emanuele Soavi, Enrico Morelli, Daniele Ninarello, Ginevra Panzetti ed Enrico Ticconi, Roberto Tedesco, Camilla Monga.

Nel 2010 la MM Contemporary Dance Company ha vinto il prestigioso Premio Danza&Danza come migliore compagnia emergente e oggi, è, a tutti gli effetti, una realtà di eccellenza della danza italiana, con una consolidata attività di spettacoli su tutto il territorio nazionale. Da alcuni anni ha conquistato un mercato internazionale con spettacoli in paesi europei ed extraeuropei (Corea, Colombia, Canada, Germania, Russia, Marocco, Belgio…).
Nel 2017 la MM Contemporary Dance Company ha vinto il Premio Europaindanza 2017 – Premio al Merito alla coreografia, per lo spettacolo Bolero di Michele Merola.
Per il triennio 2018-20 e per il 2021 la MM Contemporary Dance Company è compagnia associata del Circuito InDanza del Trentino Alto Adige.

La MMCDC è sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Emilia-Romagna, Fondazione Nazionale della Danza/Aterballetto, Teatro Asioli di Correggio, Centro Permanente Danza/Reggio Emilia. Partner tecnico: Pro Music.

michelemerola.it

BIGLIETTI
Intero: 3 euro
Under 6: omaggio

 

ACQUISTO BIGLIETTI
Nel rispetto delle normative anti-Covid, i biglietti possono essere acquistati soltanto online su www.biglietteriafonderia39.it fino a un’ora prima dello spettacolo.
Pertanto i biglietti non possono essere prenotati al telefono o via e-mail.

Il servizio di biglietteria in Fonderia è sospeso.

I biglietti non sono numerati.

 

INGRESSO
È possibile accedere in Fonderia 15 minuti prima dello spettacolo, mostrando l’acquisto online.
All’ingresso verrà provata la temperatura, impedendo l’accesso in caso di temperatura superiore a 37,5°C. L’accesso in Fonderia è consentito esclusivamente agli spettatori muniti di Certificazione Verde (GREEN PASS) in corso di validità. La disposizione non si applica ai soggetti di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti dal Ministero della Salute.
Il personale addetto al servizio di controllo ha l’obbligo di verificare tale certificazione al momento dell’ingresso.
Il pubblico è tenuto a indossare correttamente la mascherina per tutta la durata dell’evento.