Caricamento Eventi

HUMAN BEHAVIOUR

Il Balletto dell’Opera Nazionale Greca presenta un trittico di danza moderna composto da Point of No Return di Ioannis Mandafounis, Lieder ohne Worte di Konstantinos Rigos, direttore dell’ensemble, e Plan B di Ermira Goro. Le coreografie si muovono tra lo stile classico e quello moderno, dando ai ballerini la possibilità di sperimentare nuove forme di danza, accompagnati dalla musica di Giorgos Koumendakis, Dimitri Terzakis e Dimitra Trypani.

Lead Donor of the Greek National Opera

Aegean Airlines
Official Air Carrier

 

Lo spettacolo è all’interno della rassegna estiva DANZA AI CHIOSTRI a cura di Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto e Fondazione I Teatri di Reggio Emilia

       

Coreografo, supervisore dei costumi: Ioannis Mandafounis
Musica: Giorgos Koumendakis
Luci: Christos Tziogkas

Human Behaviour_Point of No Return_Photo Andreas Simopoulos

In Point of No Return, il ballerino e coreografo riconosciuto a livello internazionale Ioannis Mandafounis compone un pezzo moderno a partire da elementi di danza profondamente radicati nella tradizione del balletto classico. In sintonia con la musica di Giorgos Koumendakis, i ballerini del GNO Ballet si concentrano sulla trasparenza e sull’autenticità dei loro movimenti attraverso l’arsenale dei passi del balletto classico. Sebbene l’esperienza di gruppo dei loro corpi riveli un approccio coreografico estremamente classico, è possibile scorgere l’identità personale degli interpreti e un trattamento particolarmente moderno della presenza e dell’interpretazione del movimento – elementi evidenti che indicano il tocco regolare del coreografo.

“Guidato dal titolo Point of No Return, questo pezzo di danza mette in evidenza la tecnica classica come eseguita da un danzatore di oggi, senza falsificarla. Gioia, comunicazione, coreografia complessa e immediatezza esecutiva sono alcuni degli elementi presentati dai danzatori e condivisi con il pubblico”, secondo Ioannis Mandafounis. La musica di Giorgos Koumendakis segue l’esempio dei creatori di canti popolari “anonimi”, “rifondendo o ricomponendo temi musicali tradizionali mantenendo la loro energia e sottigliezza, l’autenticità del loro modello primordiale, la loro pulsazione e la loro anima”.

La coreografia Point of No Return è una coproduzione del GNO e del CIE Ioannis Mandafounis. Il CIE Ioannis Mandafounis beneficia del sostegno congiunto della Città di Ginevra, dello Stato di Ginevra e di Pro Helvetia – Swiss Art Council per il periodo 2018-2023.

Coreografia, scenografia: Konstantinos Rigos
Musica: Dimitri Terzakis
Costumi: Yiorgos Mesimeris
Luci: Christos Tziogkas
Architetto associato: Mary Tsangari

Il direttore del GNO Ballet Konstantinos Rigos basa la sua coreografia per la seconda parte di questo “viaggio alternativo” su tre opere dell’affermato compositore greco-tedesco Dimitri Terzakis, ispirate alla storia greca moderna e all’eredità della Grecia antica. Il delicato Sprüche im Wind consiste in dieci brevi e concisi “haikus” per violino e pianoforte. L’opera Der Hölle Nachklang I costituisce la reazione emotiva del compositore ai suoi insopportabili ricordi infantili dell’occupazione tedesca della Grecia durante la sua prima infanzia ad Atene negli anni 1941-1944, mentre il terzo pezzo, Lieder ohne Worte, è un’apoteosi della melodia basata sul sistema musicale dell’antichità.

Il compositore osserva che: “Per presentare le sfumature melodiche infinitesimali e i caratteri che cambiano rapidamente, l’interpretazione di questa composizione può e deve essere infinitamente libera, poetica, simile a una canzone, a un discorso e, sì, ‘all’antica’ – come nel teatro dell’antica Grecia”.

Coreografia: Ermira Goro
Musica: Dimitra Trypani
Scene e costumi: Christos Delidimos
Luci: Christos Tziogkas

Ermira Goro, artista del movimento e del teatro-danza sempre alla ricerca di nuove forme di ricerca e di comunicazione delle proprie idee, dice a proposito della coreografia di Plan B:

Plan B è un esperimento coreografico su forme sonore rigorosamente strutturate e asimmetriche. I danzatori si muovono nello spazio in un flusso costantemente mutevole dal particolare all’astratto e viceversa. Piano B, perché il piano A si è rivelato impossibile e il piano C è già in atto”. In tandem, la compositrice Dimitra Trypani paragona la sua musica a “un’impressione sonora di un videogioco immaginario in un ambiente a livello unico che deve essere attraversato dal giocatore. Tuttavia, all’interno di questo livello, ci sono molte ‘stanze-trappola’ in rapida e inaspettata successione, spesso senza preavviso. L’obiettivo del giocatore, naturalmente, è quello di sopravvivere fino all’uscita dall’ultima ‘stanza-trappola’ del gioco”.

Lo spettacolo si svolge presso il Chiostro Grande del complesso dei Chiostri di San Pietro.

BIGLIETTI
Posto unico 10 €.

Gli spettacoli al Chiostro Piccolo delle ore 19.30 danno diritto a una riduzione sui biglietti degli spettacoli della rassegna DANZA AI CHIOSTRI presso il Chiostro grande: biglietto ridotto a 8 € invece che a 10 €

INFO & PRENOTAZIONE BIGLIETTI
info@aterballetto.it / 0522 273016 / 334 1023554 (Whatsapp)

ACQUISTO BIGLIETTI
Online www.biglietteriafonderia39.it
Ai Chiostri San Pietro: a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo