Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

MicroDanze – percorso urbano

Nella cornice del progetto Creative Europe An Ideal City, il 10-12 giugno le MicroDanze sono a Reggio Emilia.

In questi mesi alcune delle MicroDanze sono al centro di un processo di reenactment: una trasposizione delle versioni originali per giovani danzatori e danzatrici e spazi pubblici finalizzata alla realizzazione di una versione urbana che sappia interpretare lo spirito e le caratteristiche delle tre città coinvolte nel progetto: Reggio Emilia, Atene e Bruxelles.

Scopri di più sul reenactment qui.

A Reggio Emilia le 8 MicroDanze oggetto del reenactment sono immerse in un percorso urbano che parte dal centro storico e termina al Parco Innovazione, nella periferia nord della città.

Protagonisti delle performance sono i giovani talenti dei corsi di perfezionamento Agora Coaching Project e Studio XL.

Oltre al percorso urbano delle MicroDanze, dal 10 al 12 giugno sono organizzati altri eventi alla scoperta dell’arte pubblica e della città stessa.

An Ideal City | Reggio Emilia è a cura di Costanza Meli.

FND_Aterballetto – MicroDanze -Eppur si muove-chor. Francesca Lattuada – dancers Arianna Ganassi, Antonio Tafuni – Palazzo da Mosto – ph Alice Vacondio

Le 8 MicroDanze sono inserite a Reggio Emilia in un percorso che congiunge simbolicamente e concretamente il centro storico della città con la nuova zona di sviluppo e riqualificazione urbana del Parco Innovazione, ex area industriale delle Officine Meccaniche Reggiane. Il percorso si snoda su un asse che consente l’attraversamento pedonale della città e la fruizione delle performance in un arco temporale di circa due ore.

Per due giorni, il 10 e 12 giugno, le MicroDanze sono fruibili in alcuni punti strategici, luoghi significativi o zone di transito tra centro e periferia, in un viaggio di riscoperta e riformulazione del patrimonio storico artistico e sociale di Reggio Emilia, tra passato e presente. Una presentazione diffusa in città, a disposizione del pubblico occasionale, che si imbatte nelle performance, ma anche di chi sceglie di seguire gli otto percorsi organizzati per scoprire le coreografie abbinate a luoghi di particolare rilevanza sociale, storica o urbanistica.

Il progetto coniuga i linguaggi della danza e dell’arte pubblica per elaborare un ideale di città inclusiva, sperimentale, dinamica: una città che partecipa mettendo in relazione le diverse energie che la compongono per un obiettivo comune. La città non è ideale, è reale e presente e si costruisce anche nello scambio di conoscenze ed esperienze da parte di chi intende lo spazio collettivo come bene comune. Per questo An Ideal City – Reggio Emilia ha scelto di creare un network di collaborazioni tra partner istituzionali, associazioni e attori locali che a diverso titolo animano la vita sociale e culturale della città. Il progetto, nella sua versione urbana, realizza dunque il reenactment delle MicroDanze coinvolgendo realtà locali, tra cui il Conservatorio Peri-Merulo, la sartoria sociale K-Lab; la falegnameria sociale SemiLiberi realizzata all’interno del carcere dalla Cooperativa L’Ovile e il Comitato dei Cittadini di via Roma, nella realizzazione di parti essenziali della scenografia e della coreografia delle performance, nonché nella fruizione degli eventi e del patrimonio culturale della città.

Costanza Meli

Curatrice del progetto An Ideal City

1 Teatro San Prospero
Forget Me Not
Coreografia: Konstantinos Rigos
Performer: Alessio Saccheri
Musica: Giorgos Koumendakis
Clarinetto: Jennifer Piazza

2 Piazza Casotti
Turn the Tide
Coreografia, set, costumi: Roberto Tedesco
Performer: Marianna Basso, Federico Russo
Musica: BowLand

3 Via Roma, 22
Eppur si Muove
Coreografia: Francesca Lattuada
Performer: Arianna Ganassi
Musica: Ludwig van Beethoven, Sinfonia n. 7, Secondo movimento: Allegretto
Costumi: Bruno Fatalot

4 Viale Ramazzini, 9
Fantasmagoria
Coreografia: Markella Manoliadi
Performer: Sally Demonte
Musica: Gabriel Fauré, “Après un rêve”
Cantante: Loredana Ferrante

5 VR33 / Viale Ramazzini, 33
Pensieri di Carta
Coreografia, musica originale: Hélias Tur-Dorvault
Performer: Rossana Samele
Sound design: Alessandro Grisendi

6 Garage Poppi / Viale Ramazzini, 33
Knight Rider
Coreografia: Yannis Nikolaidis
Performer: Veronica Biondini
Sound design: Manolis Manousakis
Costumi: Ioanna Tsami

7 Ex Reggiane – Capannone 18
Strôma
Coreografia e costumi: Giovanni Insaudo
Performer: Agnese Biavati, Marek Brafa
Musica: BFRND, “La vie en rose”

8 Area Verde Centro Internazionale Loris Malaguzzi
Active Motivation
Coreografia: Elena Kekkou
Perfomer: Lorenzo Molinaro
Musica: Antonis Vlachos

Venerdì 10 giugno ore 17.00 e ore 18.30
Domenica 12 giugno ore 16.30, 17.30 e 18.30

Partenza da Teatro San Prospero, via Guidelli, 5
Percorso con guida a piedi, durata circa 2 ore

Info: 0522273011 / whatsapp 3341023554
Biglietto: 5 euro
Acquisto online: www.biglietteriafonderia39.it

EVENTI COLLATERALI

Venerdì 10 giugno dalle ore 16.30 alle ore 18.15
Centro Internazionale Loris Malaguzzi – Viale Ramazzini, 72/a
In partnership con Reggio Children

Workshop “Una spilla in viaggio”
Uno spazio per poter realizzare la tua spilla con materiali inusuali.
dai 3 anni in su – Ingresso libero a piccoli gruppi

 

Venerdì 10 giugno dalle ore 16.45 alle ore 18.15
Centro Internazionale Loris Malaguzzi – Viale Ramazzini, 72/a
In partnership con Reggio Children

Atelier Mosaico di Grafiche parole materia
Un atelier per sperimentare strumenti grafici e superfici materiche inattese.

dai 3 ai 7 anni – max 24 posti
Adulti 5 euro – Bambini 3 euro
su prenotazione: http://bitly.ws/rjcB

info: www.reggiochildren.it

Reggio Children – Atelier

Sabato 11 giugno dalle ore 10.00 alle ore 14.00
Fonderia Aterballetto – via della Costituzione, 39
Disponibile anche in streaming online: www.aterballetto.it

 

Intervengono:

Gigi Cristoforetti, direttore della Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto:
Cos’è il progetto An Ideal City? L’importanza del progetto nel percorso della Fondazione e dei danzatori rispetto al rapporto con la città.

Annalisa Rabitti, assessora alla cultura del Comune di Reggio Emilia:
Considerazioni sulla modalità con cui i progetti culturali si rapportano alla città e al tessuto sociale.

Costanza Meli – Nadja Argyropoulou – Pauline de la Boulaye, curatrici del progetto An Ideal City:
Qual è il rapporto tra la prima versione delle MicroDanze e il reenactment? Considerazioni sul significato del progetto in relazione alla città ideale e alla città reale.

Coreografi e performer protagonisti di An Ideal City:
Considerazioni su questo progetto di danza, arte pubblica e incontro con la città.

Vittorio Salmoni, coordinatore della rete delle Città Creative UNESCO italiane:
Analisi conclusiva del progetto in relazione ai processi di rigenerazione urbana.

Interverranno anche i partner che hanno preso parte al progetto presentando la loro realtà nell’ambito del tessuto sociale e raccontando la loro esperienza all’interno del progetto An Ideal City.

 

Domenica 12 giugno dalle ore 10.00 alle ore 10.30
Partenza Porta Santa Croce
In partnership con Associazione “Via Roma Zero”

Due guide d’eccezione vi condurranno tra le storie di ieri e di oggi. Un salto nel tempo per incontrare il Popol Giòst, immaginare gli anni ’80, rivedere le vecchie osterie e scoprire le più recenti pratiche di sostenibilità e coesione sociale.

prenotazioni obbligatorie: cittadiniviaroma@gmail.com; messaggi al 335330948

Domenica 12 giugno dalle ore 11.00 alle ore 12.30
Partenza da Via Cirillo Manicardi, 1 – Stazione ferroviaria di Santa Croce
In partnership con progetto Strade / coop.va sociale CORESS

PASSEGGIATA URBANA: memoria artistica e culturale in Santa Croce.L’approccio culturale innovativo della passeggiata urbana, sposta l’attenzione sulle comunità che abitano i luoghi e sulle pratiche d’uso degli spazi e della loro descrizione; sono risorse preziose per chi vuole conoscere a fondo un territorio, coinvolgere e integrare vecchi e nuovi abitanti. Partendo da Viale Ramazzini 33, si andrà alla scoperta di alcuni luoghi del quartiere che testimoniano e custodiscono tracce e memoria di un passato denso di arte e cultura.

La passeggiata urbana è organizzata e condotta da educatori e da persone adulte con fragilità facenti parte del progetto STRADE (Area Socio Occupazionale di Reggio Emilia e distretto) in collaborazione con la Cooperativa Sociale CORESS.

Max 20 persone

prenotazioni: 3668212116

PARTNER

Le MicroDanze sono in coproduzione con

Le MicroDanze del percorso urbano / Reggio Emilia sono interpretate dai giovani danzatori dei corsi di alto perfezionamento:

   

Gli interventi musicali del percorso urbano / Reggio Emilia sono a cura di

I costumi delle MicroDanze del percorso urbano / Reggio Emilia sono stati realizzati dalla sartoria sociale di

Le scene delle MicroDanze del percorso urbano / Reggio Emilia sono state realizzate dalla falegnameria del carcere:


nell’ambito di

in partnership con