MicroDanze2021-11-25T11:26:38+01:00


MICRODANZE

Esposizione danzata // VR Experience // Urban Setting


un progetto di FONDAZIONE NAZIONALE DELLA DANZA /ATERBALLETTO
in coproduzione con FONDAZIONE PALAZZO MAGNANI

MICRODANZE è una produzione all’interno di AN IDEAL CITY, progetto in partnership con
LES HALLES DE SCHAERBEEK – BRUXELLES e GREEK NATIONAL OPERA – ATENE,
co-finanziato dal programma CREATIVE EUROPE dell’Unione Europea.

MicroDanze è un ambizioso progetto di performance “danzate”. Ideato da Gigi Cristoforetti, il progetto scaturisce da un invito di Fondazione Palazzo Magnani di Reggio Emilia di arricchire un’esposizione dedicata alle rappresentazioni della danza nell’arte sviluppandosi attorno all’esplorazione di differenti modalità di fruizione della performance di danza.

Dodici coreografi – nazionali e internazionali – hanno concepito pezzi brevi (sei-otto minuti, da danzare in uno spazio minuscolo), ai quali è possibile assistere in successione come se si stesse visitando un museo. Un progetto che sfugge alla dinamica di palcoscenico, alla distanza che separa lo spettatore dall’interprete, creando un continuum tra chi guarda e chi è guardato sollecitando un’esperienza emotiva ed estetica tanto varia quanto originale.

Un progetto, tre dimensioni:

Una esposizione danzata di piccole creazioni per spazi non teatrali.

La prima dimensione, quella originaria, è legata ad un’esposizione di opere danzate, arricchita dalla partecipazione di numerosi coreografi ospiti. Philippe Kratz e Diego Tortelli sono due coreografi interni alla compagnia, a cui si sono aggiunti Angelin Preljocaj e Fernando Melo tra quelli invitati ad offrire sguardi peculiari; altri ancora provengono da paesi con orizzonti artistici e stili differenti.

Diciotto i danzatori impegnati: l’intera compagnia Aterballetto più due interpreti “ospiti” per Meridiana, la tredicesima MicroDanza, aggiunta su speciale commissione di AGO Modena Fabbriche Culturali, che ha ospitato un preludio del progetto a giugno 2021 cui seguono le prime tappe dell’autunno 2021: Atene, Reggio Emilia e Bruxelles.

La fruizione del pubblico avviene in diversi modi, sia circolando liberamente in un grande spazio che ospita tutte le performance, distanziate una dall’altra, sia collocando ogni opera in una stanza, in una sorta di percorso museale.

Un cantiere di ricerca per la creazione di esperienze immersive in Virtual Reality ispirate ad alcune MicroDanze.

La seconda dimensione è quella immersiva.

Può lo spettatore, già così vicino alla performance, entrare letteralmente nel piccolo spazio scenico?

Grazie alla tecnologia della cinematic VR, per la quale la Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto si è affidata a due studi specializzati (RE:Lab di Reggio Emilia e Riot Studio di Napoli) si sono potute riprendere a 360° quattro delle MicroDanze, che potranno essere fruite con appositi visori attraversando così un’esperienza unica, una sorta di zoom sul gesto danzato e sull’interprete.

Questa opzione ha aperto un ulteriore percorso di riflessione e di ricerca nell’ideazione della coreografia adattata per accogliere la telecamera a 360° in scena (con un punto di osservazione che nel video diviene quello dello spettatore).

La messa in scena in spazi urbani di una parte delle MicroDanze: un esperimento di arte pubblica.

La terza dimensione è direttamente connessa con un progetto Creative Europe, cofinanziato dall’Unione Europea, vinto dalla Fondazione Nazionale della Danza nel 2020 in partnership con Les Halles de Schaerbeek di Bruxelles e la Greek National Opera di Atene, che vuole esplorare le potenzialità della danza come arte pubblica, innestata in un paesaggio urbano. Questa tappa coinvolge le città partner del progetto europeo: oltre a Reggio Emilia, Atene e Bruxelles.

Alcune delle MicroDanze saranno al centro di un processo di reenactment: una trasposizione delle versioni originali per giovani danzatori locali e spazi pubblici finalizzata alla realizzazione di una versione urbana. Il risultato è un progetto che vagabonda creativamente tra coreografi diversissimi tra loro, occasioni di incontro con il pubblico radicalmente nuove e in contesti urbani europei significativi.

COREOGRAFI

Norge Cedeño Raffo

Inside
MicroDanza

Bio

Philippe Kratz

Afterimage
MicroDanza

Bio

Diego Tortelli

Kepler e Meridiana
MicroDanze

Bio

Saul Daniele Ardillo

Shelter
MicroDanza

Bio

Ina Lesnakowski

Platform02
MicroDanza

Bio

Hélias Tur-Dorvault

Pensieri di Carta
MicroDanza

Bio

LE MICRODANZE

Afterimage
Scopri di più

cor. Philippe Kratz

The Bell Jar
Scopri di più

cor. Fernando Melo

Inside
Scopri di più

cor. Norge Cedeño Raffo

Near Life Experience
Scopri di più

cor. Angelin Preljocaj

Kepler
Scopri di più

cor. Diego Tortelli

Platform02
Scopri di più

cor. Ina Lesnakowski

Shelter
Scopri di più

cor. Saul Daniele Ardillo

Eppur si muove
Scopri di più

cor. Francesca Lattuada

Turn the Tide
Scopri di più

cor. Roberto Tedesco

Pensieri di carta
Scopri di più

cor. Hélias Tur-Dorvault

Carne da eroe 2.0
Scopri di più

cor. Roberto Zappalà

Meridiana
Scopri di più

cor. Diego Tortelli

GALLERY

MicroDanze ad Atene, ottobre 2021


DANZA E VR EXPERIENCE


La danza diviene digitale ma non astratta. E la tecnologia non diviene l’oggetto della produzione, ma il linguaggio che consente alla danza di sprigionare le emozioni più forti che ha in sé e che chi sceglie di vederla va cercando.

3 MicroDanzeKepler, Meridiana, Shelter – sono le protagoniste di VIRTUAL DANCE FOR REAL PEOPLE, il nostro progetto di ricerca nella danza immersiva.

Scopri di più

DANZA E ARTE PUBBLICA

FND/Aterballetto insieme a Les Halles de Schaerbeek di Bruxelles e Greek National Opera di Atene ha dato vita ad An Ideal City, progetto cofinanziato dal programma Creative Europe dell’Unione Europea.

Il progetto ha lo scopo di applicare le funzioni storicamente consolidate dell’arte pubblica (valorizzazione di un sito, creazione di una ritualità condivisa e socialmente trasversale, affermazione di un’ampia e simbolica accessibilità dell’arte) a tre paesaggi urbani europeiAtene, Reggio Emilia e Bruxelles – profondamente rappresentativi, sia storicamente che simbolicamente.

Con An Ideal City le tre istituzioni mirano a:

– Sperimentare il reenactment delle MicroDanze negli spazi urbani;
– Esplorare il potenziale del corpo per raccontare le trasformazioni urbane e sociali;
– Creare performance in grado di mostrare in luoghi diversi sia la dimensione Micro che quella Macro.

Scopri di più

CALENDARIO

FND Aterballetto – MicroDanze – Meridiana – ph. Celeste Lombardi

Sabato 5 giugno 2021 ore 15.30/17.00/18.30
Domenica 6 giugno 2021 ore 15.30/17.00/18.30

AGO Modena Fabbriche Culturali
Largo Porta Sant’Agostino, 228, Modena

Presentazione live e in cinematic vr di Meridiana e Kepler di Diego Tortelli

Info: https://www.agomodena.it/it/programma/onlife/

FND Aterballetto – MicroDanze – Wound… – chor Pietro Marullo – ph. Celeste Lombardi

Prima assoluta

esposizione danzata

MicroDanze debutta in prima mondiale ad Atene il 9 e 10 ottobre, presso alcuni luoghi culturali significativi della città: Greek National Opera / Stavros Niarchos Cultural Center, l’Acropolis Museum e l’EMST Museum.

In occasione delle date nella capitale greca si aggiungono alle 12 MicroDanze della Fondazione Nazionale della Danza/Aterballetto altre 9 creazioni di coreografi e danzatori greci, con il coordinamento artistico del Balletto dell’Opera di Atene, diretto da Konstantinos Rigos. Tra i vari artisti impegnati per parte greca, si segnalano Lenio Kaklea, Cecilia Bengolea, Yiannis Nikolaidis e lo stesso Rigos. Prende così vita un percorso composto da 21 creazioni che celebra i 200 anni dalla rivoluzione del 1821 che portò all’indipendenza greca.

Il percorso espositivo delle 12 MicroDanze della Fondazione Nazionale della Danza/Aterballetto è curato dal regista Fabio Cherstich.

La premiere mondiale ad Atene è sostenuta da:

Info&Biglietti
GALLERY

FND-Aterballetto – Kepler – ph. Celeste Lombardi

ORIZZONTI DEL CORPO
Arte / Danza / Realtà Virtuale

Palazzo da Mosto, Reggio Emilia
12 novembre 2021 – 16 gennaio 2022

Esposizione a cura di Marina Dacci

  • 12, 13, 14 novembre 2021
    14, 15, 16 gennaio 2022

Sei MicroDanze a Palazzo da Mosto in live:
Shelter di Saul Daniele Ardillo, Kepler di Diego Tortelli, Afterimage di Philippe Kratz, Platform02 di Ina Lesnakowski, Near Life Experience di Angelin Preljocaj solo live; Meridiana di Diego Tortelli solo in realtà virtuale.

  • Dal 15 novembre 2021 al 13 gennaio 2022

Sei MicroDanze a Palazzo da Mosto in VR:
Shelter di Saul Daniele Ardillo, Kepler di Diego Tortelli, Meridiana di Diego Tortelli presentate in VR Experience.
Afterimage di Philippe Kratz, Platform02 di Ina Lesnakowski e Near Life Experience di Angelin Preljocaj presentate in video.

Dopo la prima assoluta ad Atene, sei delle tredici MicroDanze sono rappresentate, per la prima volta in Italia, a Reggio Emilia, in un contesto altrettanto inedito e originale: la mostra d’arte contemporanea ORIZZONTI DEL CORPO Arte / Danza / Realtà Virtuale che, prodotta dalla Fondazione Palazzo Magnani e curata da Marina Dacci, è visitabile nello storico Palazzo da Mosto dal 12 novembre 2021 al 16 gennaio 2022.

Il progetto unisce arti visive, performative e tecnologia in un continuo scambio: le MicroDanze, infatti, sono ideate per essere fruite insieme alle opere d’arte e sono presentate dal vivo nel primo e nell’ultimo weekend della mostra, mentre durante l’intero periodo è possibile farne esperienza attraverso i visori di realtà virtuale.

Biglietti

Fondazione Palazzo Magnani
Tel. +39 0522 444446
Email info@palazzomagnani.it
www.palazzomagnani.it

Acquista il tuo biglietto

FND Aterballetto – MicroDanze – Near Life Experience – chor Angelin Preljocaj – ph. Celeste Lombardi

esposizione danzata

work in progress

FND Aterballetto – MicroDanze – Platform02 – chor Ina Lesnakowski – ph. Celeste Lombardi

arte pubblica in spazi urbani

work in progress

FND Aterballetto – MicroDanze – Eppur si muove – chor. Francesca Lattuada – ph. Celeste Lombardi

arte pubblica in spazi urbani

work in progress

arte pubblica in spazi urbani

work in progress